Regione Veneto
Veneto Lavoro

domenica, 25 agosto 2019


La stipula del contratto

La stipula del contratto di lavoro è subordinata alla sottoscrizione di una lettera di assunzione, che deve essere firmata da entrambe le parti e deve contenere le seguenti informazioni:
  • data di inizio del rapporto di lavoro
  • livello contrattuale
  • durata del periodo di prova
  • esistenza o meno della convivenza
  • residenza del lavoratore, nonché eventuale diverso domicilio valido agli effetti del rapporto di lavoro
  • durata dell'orario di lavoro e sua distribuzione
  • eventuale tenuta di lavoro, che dovrà essere fornita dal datore di lavoro
  • collocazione della mezza giornata di riposo settimanale in aggiunta alla domenica
  • retribuzione pattuita
  • luogo di effettuazione della prestazione lavorativa nonché previsione di eventuali temporanei spostamenti per villeggiatura o per altri motivi familiari (trasferte)
  • periodo concordato di godimento delle ferie annuali
  • indicazione dell'adeguato spazio dove il lavoratore abbia diritto di riporre e custodire i propri effetti personali.

Il periodo di prova

I lavoratori domestici sono soggetti ad un periodo di prova, regolarmente retribuito, che non può essere superiore a un mese e varia a seconda del livello. Normalmente per le colf e le assistenti familiari diurne è di 8 giorni.

In particolare, la sua durata è di
  • 30 giorni per il livello D e D super;
  • 8 giorni per tutti gli altri livelli.

Durante il periodo di prova ciascuna delle parti può recedere dal contratto senza obbligo di preavviso o di indennità.
Il lavoratore, che ha superato il periodo di prova senza aver ricevuto disdetta, s'intende automaticamente confermato. Il servizio prestato durante il periodo di prova va computato a tutti gli effetti dell'anzianità.

Copyright 2004-2010 Veneto Lavoro - P.IVA/C.F. 03180130274