Regione Veneto
Veneto Lavoro

venerdì, 20 settembre 2019


La cessazione/perdita del lavoro domestico

La perdita del posto di lavoro non costituisce motivo di revoca del permesso di soggiorno al lavoratore extracomunitario ed ai suoi familiari legalmente soggiornanti.

Il lavoratore straniero in possesso del permesso di soggiorno per lavoro subordinato che perde il posto di lavoro, anche per dimissioni, può essere iscritto nelle liste di collocamento per il periodo di residua validità del permesso di soggiorno, e comunque, salvo che si tratti di permesso di soggiorno per lavoro stagionale, per un periodo non inferiore a sei mesi. Alcune Questure (la prassi non è uniforme nel territorio) alla scadenza e richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno, nei casi citati, rilasciano un permesso “per attesa occupazione” di durata variabile, solitamente di sei mesi (ma a volte di durata inferiore o superiore).

Il regolamento di attuazione del Testo Unico stabilisce le modalità di comunicazione ai Centri per l’Impiego che rilasciano ai lavoratori disoccupati le certificazioni necessarie per il rinnovo e per l’iscrizione del lavoratore straniero nelle liste di collocamento con priorità rispetto a nuovi lavoratori extracomunitari.

Copyright 2004-2010 Veneto Lavoro - P.IVA/C.F. 03180130274